FINALE NAZIONALE GRASSROOTS FESTIVAL

FINALE NAZIONALE GRASSROOTS FESTIVAL
il Torre del Moro con i pulcini 2008 presente

Un’esperienza molto interessante e soprattutto stimolante. I pulcini 2008 vincendo prima la finale provinciale e poi quella inter-provinciale si sono guadagnati il diritto di partecipare alle finali nazionali dell’11° Grossroots Festival che si è tenuto dal 15 al 16 giugno 2019 al centro tecnico federale di Coverciano, dove hanno partecipato nel pomeriggio di sabato alla fase finale del Torneo Tifiamo Europa che ha visto in campo i rappresentati di tutte le regioni d’Italia e la manifestazione prettamente ludica, come unico scopo ha avuto quello di passare un pomeriggio di divertimento senza classifica finale e dove tutti i ragazzi che hanno partecipato sono vincitori, proprio come piace a noi del Torre del Moro.

Siamo partita dalla sede della società il sabato mattina per Bologna dove con il pullman organizzato dalla F.I.G.C. siamo partiti per la volta di Coverciano dove siamo arrivati nel primo pomeriggio e dopo esserci preparati abbiamo atteso la presentazione di tutte le squadre, poi pronti e via hanno allestito il campo da gioco e abbiamo iniziato le nostre tre partite al termine delle quali abbiamo saltato la doccia perché gli spogliatoi anche se grandi erano predisposti per 3 società dove 2 erano già strette quindi abbiamo abbonato la doccia e siamo risaliti sul pullman dove siamo partiti per il nostro Hotel che si trovava a Montecatini Terme dove erano alloggiate tutte le società che hanno partecipato, mentre i nostri genitori che ci hanno accompagnato nella gita hanno trovato un agriturismo in autonomia.

Al nostro arrivo in albergo dopo un’ora di viaggio tutti sotto le docce e poi ritrovo nel giardino prima di andare a cena, che si è svolta sempre in maniera molto composta poi tutti in giardino ai bordi della piscina perché dopo le 22.00 non era più possibile utilizzarla. Dopo poco ci hanno raggiunto anche le ragazze del Bologna calcio che si sono messe con i piedi nell’acqua sedute ai bordi della piscina e i miei ragazzi che invece avevo tenuto lontani dalla stessa si sono lamentati allora per una volta ho chiuso un'occhio e sotto la mia responsabilità li ho fatti spogliare rimanendo solo in mutande e tutti dentro all’acqua solo sino alle 22.10 e mentre loro sguazzavano sotto gli occhi attenti dei Simone e Leonardo, sono andato a prendere qualche telo dalle camere per potersi asciugare all’uscita della piscina. Anche le ragazze hanno seguito il nostro esempio e poi all’ordine di uscita tutti fuori e siamo rimasti ancora qualche tempo nel giardino prima di rientrare ognuno nella propria camere e provare a dormire, cosa che non è valsa per tutti, infatti ho lasciato abbastanza liberta di gestione con l’unica regola di non girare per i corridoi, così c’è stato che si è andato a letto alle 23.30 e invece altri che sino alle 4.00 hanno guardato la televisione facendo delle chiacchiere.

La sveglia poi per tutti presto la mattina perché in pullman con noi c’erano anche i ragazzi dei Imola del calcio a 5 e le ragazze del Bologna che a differenza di noi svolgevano la loro attività nella mattinata, che comunque anche noi abbiamo trascorso tutti assieme a Coverciano dove siamo andati a vedere le partite che si giocavano e girando per il campus e facendo una visita al Museo del calcio, nell’attesa delle premiazioni di mezzogiorno che sono state posticipate e che hanno avuto un corso assai lungo perché tante erano le società da premiare, dopo di che tutti a pranzo prima della partenza e del rientro a Bologna, quindi da qui abbiamo riportato tutti i ragazzi in sede dove li abbiamo lasciati ai propri genitori concludendo così due giorni dove il calcio è passato in secondo piano e dove la cosa più importante e stata la condivisione di un’esperienza difficilmente ripetibile.

Ringrazio Elena che con me è stata sempre assieme ai bambini al centro federale e soprattutto Simone Mordenti e Leonardo Ceccarelli che si sono comportati da bravi istruttori e da fratelli grandi dandomi una grossa mano sia sul campo che in albergo, poi naturalmente tutti i ragazzi che hanno partecipato e i genitori che ci hanno accompagnato in particolar modo Ceccarelli Lorenzo che ha guidato il secondo pulmino senza il quale non avremmo potuto accompagnare tutti i ragazzi assieme.

Penso e spero che per tutti sia stata una manifestazione e soprattutto un’esperienza educativa importante, sono molto soddisfatto e orgoglioso del comportamento dei ragazzi che pur giocando così poco sono stati molto attenti e rispettosi delle regole imposte.

Con questa ultima attività di squadra si conclude il percorso formativo della scuola calcio per i pulcini 2008 che dal prossimo anno saranno gli esordienti 2008 ai quali faccio un grosso in bocca al lupo e come sempre, ricordatevi di giocare divertendovi, nel rispetto delle regole, dentro e soprattutto fuori dal campo.