Calcio a 5 & Cena con Delitto

Calcio a 5 & Cena con Delitto
alla scuola calcio Torre del Moro non solo il pallone

Sabato pomeriggio i pulcini 2008 si sono ritrovati al campo di calcio a 5 di Durazzanino di Forlì per disputare un triangolare dove le tre squadre formate, hanno giocato un triangolare con girone all’italiano al termine delle tre partite disputate tutti sotto le docce poi in ricordo della giornata è stato consegnato un porta chiave a tutti i giocatori rimasti al campo; perché il divertimento di giornata non era solo appena cominciato.

Infatti dopo il torneo ci siamo ritrovati assieme ai genitori nell’aula polivalente della comunità dove è andata in scena la “Cena con Delitto” organizzata in collaborazione fra la comunità Papa Giovanni XXIII° di Durazzanino e la compagnia teatrale “gl’ignoti” che hanno messo in scena una commedia in più atti intervallati dalle portate della cena. La compagnia che aveva ambientato lo spettacolo negli anni ’20 aveva anche richiesto per chi avesse voluto di presentarsi vestiti a tema e i nostri genitori hanno accolto l’invito sfoggiando costumi di grande classe, non sono solo i nostri bambini ad essere bravi. La società sportiva Torre del Moro ha partecipato con  25 ragazzi e 28 adulti proprio un gran bel gruppo; tutto è iniziato con un aperitivo a base di spritz, con olive all’ascolana e crostini misti poi i componenti della compagnia hanno spiegato lo svolgimento del gioco unito alla cena che si è snodata fra: due primi ravioli con noci e gorgonzola più strozzapreti al ragù, un secondo composto da stico e patatine per i grandi e cotoletta e patatine per i piccoli, per poi concludere con profitterol, caffe e caffettone, una cena veramente deliziosa.

I nostri ragazzi si sono divisi fra la tavola e il campo da calcio a 5 dal quale rientrava a tutta velocità quando la compagnia metteva in scena gli atti dello spettacolo, con le varie interrogazioni che il commissario faceva hai possibili colpevoli. Al termine dell’ultimo interrogatorio i commensali hanno avuto il tempo dopo aver preso appunti per tutta la serata, di scrivere (e quando si parla di scrivere occorre assolutamente menzionare l’opera di grafologia di Paolo Valzania) chi per loro fosse il colpevole, quale sia stata l’arma utilizzate e il movente. Ha dimostrazione del fatto che conferma ancora una volta la bravura dei nostri ragazzi va sottolineato che hanno il loro è stato uno dei due tavoli che ha vinto la gara essendo premiati sul palco tutti assieme alla compagnia teatrale che ha fatto regalo di una pergamena che attesta la vittoria della tavolata e una penna per ogni ragazzo anche se non tutti facevano parte del gruppo di lavoro, perché la lunga tavolata era divisa in tre gruppi dove anche il gruppo del tavolo nominato il “cane fa miao” è stato menzionato per la simpatica anche se inesatto risoluzione del caso dove per i ragazzi il movente è stato semplicemente dovuto: “perché l’ha uccisa”.

Ringrazio tutti quelli che hanno partecipato perché lo scopo di tutto questo che parte principalmente per far divertire i nostri ragazzi ha anche uno scopo benefico che è quello di aiutare i ragazzi della comunità, che hanno organizzato tutti molto bene assieme ai loro collaboratori. Felici di aver creato una bella serata alternativa vi aspettiamo per i prossimi appuntamenti che vedranno ancora protagonista la scuola calcio Torre del Moro, perché per noi non esiste solo il pallone ma con il calcio ci divertiamo tanto.